La mappata – produzione 2007

Una landa desolata, due sopravvissuti, o due baluardi di speranza.

Da qui si dipana il racconto tra passato e presente attraverso la memoria del protagonista che ridisegna i confini, forse, di un nuovo futuro.

Un anziano, con il suo carico di anni e di esperienza è li in quel momento preciso forse a cercare la vera ragione del suo esserci e a spiegarla a quella donna che per caso si trova vicino e che non sa staccarsi dal suo mondo ormai finito.

Il protagonista è lui, Carlo (Croccolo) suoi sono i ricordi che passano attraverso la poesia, le immagini, la musica e suoi sono gli “spiriti” che escono dalle macerie-immondizia di questo mondo ormai finito.

scheda spettacolo